Emergenza, pandemia, sovranità popolare e diritti della persona. Qualche dubbio sulla lettura biopolitica

Abstract

Nel saggio si prendono in esame alcune criticità derivanti dall’uso della c.d. biopolitica da parte del giurista, con particolare riguardo all’analisi dell’impatto del Covid 19 sugli ordinamenti giuridici. In particolare la biopolitica, nella misura in cui implica una radicale incompatibilità con le ricostruzioni giuridiche del potere, impone un ripensamento completo anche delle più o meno recenti critiche della sovranità, e una lettura diffidente della stessa nozione di sussidiarietà c.d. orizzontale. Con riguardo a quest’ultimo aspetto si richiamano i casi del contact tracing digitale e dei c.d. assistenti civici. Questo non significa che non sia possibile tentare una rilettura biopolitica delle tendenze del diritto pubblico degli ultimi decenni, a patto però di cogliere fino in fondo le sfide metodologiche lanciate al giurista da quella linea filosofica, generalmente trascurata dagli studiosi italiani del diritto pubblico.

https://doi.org/10.14276/2610-9050.2339
PDF
Gli autori che pubblicano su questa rivista accettano le seguenti condizioni:

    1. Gli autori mantengono i diritti sulla loro opera e cedono alla rivista il diritto di prima pubblicazione dell'opera, contemporaneamente licenziata sotto una Licenza Creative Commons - Attribuzione che permette ad altri di condividere l'opera indicando la paternità intellettuale e la prima pubblicazione su questa rivista.

    1. Gli autori possono aderire ad altri accordi di licenza non esclusiva per la distribuzione della versione dell'opera pubblicata (es. depositarla in un archivio istituzionale o pubblicarla in una monografia), a patto di indicare che la prima pubblicazione è avvenuta su questa rivista.

  1. Gli autori possono diffondere la loro opera online (es. in repository istituzionali o nel loro sito web) prima e durante il processo di submission, poiché può portare a scambi produttivi e aumentare le citazioni dell'opera pubblicata (Vedi The Effect of Open Access).