Il sistema della performance della pubblica amministrazione tra disegno organizzativo e svolgimento della funzione

Abstract

Il sistema della performance della pubblica amministrazione tra disegno organizzativo e svolgimento della funzione.
Lo studio della performance delle pubbliche amministrazioni da parte del giurista deve necessariamente assumere carattere interdisciplinare perché il tema è oggetto privilegiato di studio delle discipline aziendalistiche e del management pubblico. Muovendo da questo approccio, il saggio definisce il concetto di performance ed esamina i due modelli elaborati dalle suddette discipline. Il primo modello  è maggiormente orientato a considerare la performance come uno strumento che serve a misurare il rapporto tra le risorse immesse nel processo e ciò che ne scaturisce in termini di output. Il secondo modello è maggiormente orientato a considerare la performance come uno strumento utile non soltanto a misurare il suddetto profilo, ma anche a valutare se l’otuput prodotto sia stato in grado di produrre ulteriori risultati (l’outcome) nel contesto di riferimento in cui si colloca.
Esaurita l’analisi interdisciplinare, il saggio esamina quale dei due modelli sia maggiormente conforme al ruolo che la Costituzione assegna alle pubbliche amministrazioni e successivamente illustra i profili problematici della normativa (individuati in particolare nella sostanziale  irresponsabilità degli organi titolari dell’indirizzo politico-amministrativo per la violazione degli obblighi gravanti sugli stessi in relazione al piano delle performance). Nella parte conclusiva il saggio individua gli effetti che il sistema di valutazione della performance determina sull’organizzazione e l’azione delle pubbliche amministrazioni.
https://doi.org/10.14276/2610-9050.2391
PDF
Gli autori che pubblicano su questa rivista accettano le seguenti condizioni:

    1. Gli autori mantengono i diritti sulla loro opera e cedono alla rivista il diritto di prima pubblicazione dell'opera, contemporaneamente licenziata sotto una Licenza Creative Commons - Attribuzione che permette ad altri di condividere l'opera indicando la paternità intellettuale e la prima pubblicazione su questa rivista.

    1. Gli autori possono aderire ad altri accordi di licenza non esclusiva per la distribuzione della versione dell'opera pubblicata (es. depositarla in un archivio istituzionale o pubblicarla in una monografia), a patto di indicare che la prima pubblicazione è avvenuta su questa rivista.

  1. Gli autori possono diffondere la loro opera online (es. in repository istituzionali o nel loro sito web) prima e durante il processo di submission, poiché può portare a scambi produttivi e aumentare le citazioni dell'opera pubblicata (Vedi The Effect of Open Access).